Intervista ad Axel Rutten a cura di Benedetta Cofler